Star Wars Italia

Primo sito dedicato alle curiosità su Star Wars in Italia

Chi ha rubato i piani della Morte Nera?

Sono passate settimane ormai dall’uscita nelle sale cinematografiche di Rogue One: A Star Wars Story, un film che ha colpito tutti i fans, sia i più grandi per il momento storico in cui è ambientato (Trilogia Originale) sia i più piccoli per le spettacolari sequenze di azione. Il film narra della prima vittoria ottenuta dall’Alleanza Ribelle contro l’Impero, quella in cui si allude nei titoli iniziali di Episodio 4, cioé del furto dei piani della Morte Nera e di come sono arrivati nelle mani della Principessa Leia.

Image and video hosting by TinyPic

Comunque, sappiamo tutti che la storia del furto dei piani della Morte Nera è stata raccontata in diversi videogiochi e romanzi e qui voglio raccogliere tutte le opere Legends che ne parlano anche se cadono in errori di continuità (ed eventuali retcon) che possono solo fare concorrenza a tutte le storie che narrano di come Boba Fett sia scappato dalle fauci del Sarlacc e di come ci sia caduto nuovamente, o su chi ha rubato la navetta Tydirium.

STAR WARS RADIO DRAMA

sw_npr_radio

La prima menzione al furto dei piani della Morte Nera risale al radiodramma di Episodio 4, pubblicato nel 1981 dal National Public Radio. I Ribelli vengono a conoscenza della Morte Nera grazie ad una informazione passata da un agente sul pianeta Ralltiir, informazione confermata successivamente da Lord Tion prima della sua morte “accidentale” causata da un malfunzionamento del suo blaster. La Principessa Leia prende la Tantive IV per Toprawa per ricevere delle trasmissioni contenenti delle letture tecniche della Morte Nera. Subito dopo aver intercettato la trasmissione, la Tantive IV viene inseguita fin fuori dal Sistema da Darth Vader sulla sua Devastator, per poi riapparire opportunamente nello spazio attorno Tatooine per collegarsi con l’inizio della versione cinematografica di Episodio 4.

LOST JEDI ADVENTURE GAME BOOKS – STAR WARS JEDI DAWN

Paul Cockburn scrisse Jedi Dawn, un libro gioco pubblicato esclusivamente nel Regno Unito nel 1993. Il lettore si immedesima in Havet Storm, una quindicenne sensibile della Forza in desiderosa di diventare una Jedi, a volte anche vittima di bullismo che include perfino Boba Fett! Sul pianeta Toprawa, Havet viene assunta per rubare i piani del Superlaser della Morte Nera da una stazione di ricerca imperiale mentre l’Alleanza Ribelle attacca e presidia la stazione abbastanza a lungo per poter trasmettere i dati alla nave della Principessa Leia.

_thumb_ac044263-ad16-40a9-ba36-c18d39055df1

Jedi Dawn si incastra perfettamente con gli eventi dello Star Wars Radio Drama, infatti utilizza perfino dei dialoghi che si sentono durante la sequenza della trasmissione. Il personaggio di Havet Storm non è stato più menzionato fino al 2005, anno in cui sono state pubblicate delle espansioni del gioco di ruolo della Wizards of the Coast: The Dark Forces Saga. Queste espansioni rivelano che Havet è diventata una Jedi sotto l’addestramento di Luke Skywalker prima di essere uccisa da un collega studente chiamato Desann, passato al Lato Oscuro. (Desann sarà l’antagonista del videogioco Jedi Knight 2: Jedi Outcast)

STAR WARS: X-WING

xwingheader

Star Wars: X-Wing è un videogioco rilasciato nel 1993. Il protagonista è Keyan Farlander, un ragazzo di fattoria che diventa un pilota di caccia ribelli (originale vero?)  e combatte l’Ipero Galattico prima degli eventi della Battaglia di Yavin. Durante una delle sue missioni, viene incaricato di proteggere la navetta Maria mentre trasferisce i piani della Morte Nera alla Tantive IV. Le informazioni sui piani vengono intercettate da alcuni satelliti di trasmissione catturati, nel sistema di Cron Drift, quindi vengono passate all’avamposto AX-235 e mandate attraverso Biggs Darkligter all’Incrociatore Mon Calamari Independence. L’Alleanza Ribelle schiera molte navi esca per coprire il trasferimento allo Star Destroyer Immortal e reincontrarsi infine su Tatooine.

STAR WARS: DARK FORCES

Star Wars: Dark Forces, rilasciato nel 1995, è la storia del Chuck Norris di Star Wars: il mitico Kyle Katarn, eroe barbuto e maestro della pistola Bryar. La prima missione del videogioco porta Kyle Katarn ad infiltrarsi in una struttura imperiale sul pianeta Danuta. Usando solo la sua fidata pistola, Kyle si infiltra nella base e scatenando l’inferno sparando chiunque gli si pari davanti, corre da un lato all’altro per trovare delle chiavi colorate che danno l’accesso ai piani della Morte Nera.

uyvj3nvyb6ggyjn5wz0m

Questa avventura viene esplorata anche nel romanzo Dark Forces: Soldier for the Empire, il primo della trilogia di adattamenti dedicata al videogioco Dark Forces, pubblicato nel 1997.

L’ALBA DELLA RIBELLIONE

Nel 1998 viene rilasciato Rebel Dawn, il terzo capitolo della Trilogia di Han Solo scritta da A.C. Crispin. Dei ribelli sul pianeta Toprawa, guidati da Bria Tharen e la Squadriglia della Mano Rossa, fanno un’imboscata su un convoglio Imperiale che trasporta i piani della Morte Nera, incluse informazioni su delle potenziali debolezze. Per rappresaglia, l’Impero crea un blocco sul pianeta mentre i Ribelli assaltano e catturano un centro di comunicazioni per trasmettere i piani alla Tantive IV.  La missione ha successo ma porta alla completa perdita della forza ribelle a causa della resistenza all’interno del centro di trasmissione fino all’ultimo uomo. download.jpg

Anche in questo caso i dettagli della battaglia contro l’Impero e la trasmissione dei piani della Morte Nera alla nave della Principessa Leia si incastrano molto bene con gli eventi già ascoltati nello Star Wars Radio Drama e letti nel libro Jedi Dawn.

STAR WARS: BATTLEFRONT II

maxresdefault.jpg

Battlefront 2 è stato rilasciato nel 2005 e presenta una missione dove, giocando nei panni dei soldati della 501esima legione sulla Morte Nera, hai il compito di sopprimere un’evasione di massa da parte di soldati ribelli e Jedi che sono riusciti ad acquisire i loro vestiti ed armamenti. Nonostante l’alto numero di uccisioni, alcuni ribelli riescono a fuggire raccogliendo degli elementi che contengono i piani della Morte Nera sparsi sul terreno di gioco e a portarli nella base ribelle su Polis Massa. Successivamente l’Impero attacca la base per riprendersi i piani rubati ma, attraverso delle informazioni raccolte nella base, viene a conoscenza che i piani sono sulla Tantive IV.

STAR WARS: L’IMPERO IN GUERRA

empireatwar4-e1399505361720

L’Impero in guerra è un videogioco del 2006 di genere strategico in tempo reale in cui puoi comandare entrambe le forze Ribelli o Imperiali in una campagna per la supremazia galattica. Durante una missione della campagna ribelle, assistiamo al salvataggio di Han Solo. Nella missione successiva, Solo deve infiltrarsi in una struttura imperiale sull’asteroide Vergesso ed installare un EMP in un container. Dopo il trasferimento del container sulla stazione spaziale attorno il pianeta Corulag,  l’EMP disattiva tutte le difese della stazione spaziale, permettendo all’Alleanza Ribelle di acquisire informazioni riguardo l’esistenza di una super arma chiamata Morte Nera. Infine, il Moff disertore Kalast acquisisce dei codici segreti impiegando la rete di spionaggio Bothan, che invia all’Alleanza Ribelle.

STAR WARS: LETHAL ALLIANCE

Nel 2006 è stato pubblicato il videogioco Lethal Alliance. E’ la storia di, Rianna Saren, Twi’lek ex schiava diventata un mercenario. Durante il corso della storia, la protagonista viene incarcerata sul pianeta Despayre, dove nella sua orbita è in costruzione la Morte Nera. Rianna riesce a fuggire prima che il pianeta venga distrutto dalla stazione spaziale come test del superlaser. Infiltrandosi nella Morte Nera, comunica all’Alleanza Ribelle dell’esistenza della stazione spaziale e fugge sul pianeta Danutaper ricevere dei dati di intelligence riguardanti la Morte Nera dal suo ex schiavista, Zarien Kheev, trasmessi poi all’Alleanza.

 Lethalliance.jpg

Il videogioco è indirettamente collegato alla saga Dark Forces, infatti all’inizio della storia la protagonista viene contattata da Kyle Katarn. Una incongruenza palese è quella che i piani vengono recuperati da Kyle Katarn stesso su Danuta (come visto in Dark Forces) ma, con una retcon all’interno di Lethal Alliance, scopriamo che i piani che recupera Rianna Saren sono aggiornati e più recenti.

STAR WARS: IL POTERE DELLA FORZA

hqdefault.jpg

Star Wars The Force Unleashed è un videogioco pubblicato nel 2008 dove i giocatori vestono i panni di Galen Marek, l’apprendista segreto di Darth Vader che inizialmente elimina ogni minaccia che potrebbe ostacolare l’Impero, successivamente assiste alla creazione dell’Alleanza Ribelle. Verso la fine del gioco, quattro leader ribelli (Bail Organa, Mon Mothma, Garm Bel Iblis e Rahm Kota) vengono catturati dall’Impero e imprigionati a bordo della Morte Nera ancora in costruzione. Marek si sacrifica per lascairli fuggire, facendo conoscere l’esistenza della Morte Nera all’Alleanza Ribelle molti anni prima degli eventi di Episodio 4.

IN REALTA’ E’ TUTTO COLLEGATO?

Con tutte queste fonti in conflitto, la domanda è: Chi ha autorizzato la costruzione di una stazione da battaglia con passerelle e balconate senza ringhiere? (LOL) ma anche: Chi ha realmente rubato i piani della Morte Nera?

Molti altri libri della ormai continuity Legends hanno cercato di riconciliare tutti gli eventi che comprendono il furto dei piani della Morte Nera, come ad esempio il The Essential Chronology (Kevin J. Anderson e Daniel Wallace, Del Rey, 2000) che rivela i numerosi tentativi dell’Alleanza Ribelle per rubare i piani: tante operazioni per aumentare le sue probabilità di successo. I piani recuperati da Kyle Katarn e Bria Tharen erano solo degli schemi parziali che, combinati, creavano un set tecnico più completo. Il sito ufficiale StarWars.com, prima dell’acquisizione da parte della Disney, ha supportato questa versione degli eventi, aggiungendo che le informazioni recuperate da Keyan Farlander e dagli altri eroi ribelli sono state aggiunte al mix degli schemi ottenuti nelle altre storie. Questi schemi tecnici combinati sono stati intercettati dalla Tantive IV su Tatooine ed inseriti nella memoria di un droide astromeccanico. Tutto il resto è storia.

Segui Star Wars Italia su Facebook per tantissime curiosità sulla Galassia di Star Wars

Aderisci al gruppo Facebook Star Wars Fans Italia

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Gli Ultimi Jedi13 dicembre 2017
Star Wars Gli Ultimi Jedi è al cinema!
Solo: A Star Wars Story25 maggio 2018
5 mesi.

Articoli più letti

Categorie

Copyright © 2017 Star Wars Italia
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: